8 Marzo, Premio Donna, Storia di Venezia

A Gloria Rogliani il Premio Donna 25venice.press per la Regina del Mare

Il Premio è rappresentato dal Leone di Venezia by Meneghetti l’orafo di Venezia. Anteprima con i Tulipani del Brenta e sfilata sul Canal Grande da Rialto a San Tomà.

Per la Giornata Internazionale dei diritti della Donna la testata giornalistica 25venice.press lancia la prima edizione del Premio Donna 8 marzo. Il Premio è un riconoscimento e un momento di riflessione dedicato a una figura femminile che si è distinta a Venezia per l’impegno nell’ambito sociale, culturale, ambientale.

Oggi con il Premio Donna 2022 Venezia è regina del mare. La premiata è la veneziana GLORIA ROGLIANI. Cresciuta a pane, università e remo insegue due sogni: portare la voga veneta nelle scuole per trasmettere la sua professionalità alle nuove generazioni e recuperare barche abbandonate.

Evento martedì 8 marzo ore 11 Sala Consiliare di Ca’ Farsetti (Venezia), alla presenza della Presidente del Consiglio Comunale Ermelinda Damiano.

Cerimonia nel programma Marzo Donna 2022 del Comune di Venezia con le donne a bordo di barche a remi. Sulle 5 caorline e sulla batea da fresco la premiata, autorità, ospiti, giornalisti, per un saluto in Canal Grande da Rialto a San Tomà. 12 rematori e 6 reporter studenti dell’Istituto Turistico Sportivo Marinelli Fonte Venezia – Engim Veneto.

Venezia è donna, è giustizia, è pace, è libertà.

Nella vita sociale, intellettuale ed economica le donne della Serenissima avevano libertà e spazi di autonomia e di pensiero impensabili per le donne di altri Stati dell’Europa. La storica Nadia Maria Filippini spiega le ragioni: “Venezia era Repubblica non monarchia ed era una civiltà mercantile”.

Alla premiata in dono anche prodotti del Miele del Doge di Sant’Erasmo, del Pastificio Giacomo Rizzo Venezia dal 1905 e una tuta sportiva di Marzaro Abbigliamento Marghera.

L’immagine scelta è il dipinto di Giambattista Tiepolo “Nettuno offre doni a Venezia” (Palazzo Ducale, Sala delle Quattro Porte).

In anteprima I TULIPANI DEL BRENTA. Per ogni donna in omaggio il fiore giallo locale dell’Amicizia che sboccia lungo la via d’acqua della Serenissima, prosecuzione naturale del Canal Grande.

Rappresentanza Fidapa Venezia e bambini della classe 5 elementare Zambelli che beneficiari di un vaucher per frequentare un corso di voga (4 lezioni), dono di Marzaro Abbigliamento Marghera, Micoud, Fidapa, Pizzeria Al Muro, Orafo di Venezia Meneghetti, Pastificio Rizzo.

GLORIA ROGLIANI

Regina del Mare

Il suo motto mentre solca le onde della laguna: Pronti, via, so già partia

Da 36 anni la sua bussola quotidiana: il remo e l’acqua.

Veneziana del sestiere di Cannaregio, classe 1963, una laurea in scienze motorie conseguita a Padova. È la donna più premiata della voga. Ha vinto 6 regate storiche ed è salita sul podio oltre 300 volte. Detiene il record complessivo di bandiere.

Regate importanti: è arrivata prima, 10 volte a Sant’Erasmo, 9 volte a Murano, 8 volte a Pellestrina, 5 volte a Burano.

Incarichi prestigiosi: prima donna presidente della commissione per la selezione dei gondolieri e prima donna presidente dell’associazione dei regatanti. È fondatrice dell’A.S.D. Gloria Rogliani (associazione sportiva dilettantistica) con il Voga Camp, Laguna Baby e Laguna Fitness, direttore sportivo e responsabile del progetto “Peer education”, da lei ideato, presso l’Istituto tecnico turistico Marinelli Fonte, istruttrice di basket, pallavolo, kayak, dragonboat.

Promotrice dello sport e delle tradizioni veneziane l’atleta confida: “Nessuno in famiglia mi ha inculcato l’arte della voga. L’ispirazione mi è venuta dal desiderio di conoscere le radici della mia città. Ho iniziato nel 1986 e volevo andare oltre. Dopo sei mesi di duri allenamenti ho partecipato e vinto la mia prima regata storica”.

Nella Cavana Tintoretto (Cannaregio), in omaggio al pittore veneziano Jacopo Robusti la cui casa si trova a pochi passi, ha dato vita a una scuola di voga, un’aula didattica per bambini e un centro per attività remiere pensato per la laguna. Qui Gloria dispone di una flotta molto speciale, 12 barche storiche recuperate fedelmente consultando i documenti conservati nell’Archivio di Stato.

8 Marzo, Comune di Venezia, Eventi a Venezia, Premio Donna

Il Leone di Venezia dell’oreficeria Meneghetti al Premio Donna 2022 promosso da 25venice.press

Meneghetti l’orafo di Venezia ha l’onore di partecipare alla cerimonia di consegna del Premio Donna 2022 promosso da 25venice.press che si svolgerà a Venezia, Ca’ Farsetti, Sala Consiliare, martedì 8 marzo, ore 11:00.

Il Premio, rappresentato dal prezioso Leone di Venezia di Meneghetti, è un riconoscimento e un momento di riflessione dedicato a una figura femminile che si è distinta a Venezia per l’impegno nell’ambito sociale, culturale, ambientale.

Nell’evento saranno presentati in anteprima I TULIPANI DEL BRENTA. I fiori gialli, assieme al Miele del Doge di Sant’Erasmo, una tuta sportiva di Marzaro Abbigliamento Marghera e ai prodotti del Pastificio Giacomo Rizzo Venezia dal 1905, fanno parte del Premio che sarà consegnato l’8 marzo.

Al termine della cerimonia, che rientra nel programma MARZO DONNA 2022 del Comune di Venezia, le donne saliranno su barche a remi per un corteo il Canal Grande organizzato in collaborazione con l’Istituto Marinelli Fonte di Venezia e con studenti reporter. Parteciperà la classe 5^ della Scuola Primaria Zambelli dell’Istituto Comprensivo Morosini di Venezia e una rappresentanza della FIDAPA Venezia.

L’immagine del Premio Donna riprende un particolare del dipinto di Giambattista Tiepolo “Nettuno offre doni a Venezia” che si ammira a Palazzo Ducale, Sala delle Quattro Porte.